Crea sito
Scomparsa di Chevy Stevens
A cura di Silvia  (10/2011)
Voto:


"A volte torno con la mente al giorno in cui sono stata rapita - rivivo le mie azioni scena dopo scena, come in un film dell'orrore in cui non si può impedire alla fanciulla indifesa di aprire la porta o di entrare nell'edificio deserto - e ricordo la copertina della rivista che comprai a quel distributore. E' strano pensare che questa volta sia un'altra donna a guardare la mia fotografia. E che quella donna creda di sapere tutto di me."

Annie ha un buon lavoro, un fidanzato che ama e una madre con cui litiga sempre. Tutto nella norma insomma, una vita come tante, una giovane donna come altre... almeno apparentemente, ma non per lui. Non per l'uomo che la studia, la spia e alla fine la rapisce. La vita di Annie cambia nel giro di pochi istanti, quando apre la porta all'uomo sbagliato e sempre sbagliando pensa di non aver mai visto un sorriso così genuino. Sarà l'inizio di un incubo che durerà un anno...

Il romanzo ha due piani di lettura che si alternano. Il durante e il dopo.
Il durante racconta il lungo periodo della prigionia, di come Annie, forte e determinata, cerchi di ribellarsi e tenti in tutti i modi di salvarsi la vita. Ma purtroppo capisce che c'è un solo modo per non morire. Assecondare David, il Pazzo, come lo chiama lei nella sua mente. Annie deve capire cosa vuole e quando lo vuole. Basta un piccolo errore per scatenare tutta la sua furia, una sola parola sbagliata per venire picchiata, uno sguardo di sfida per subire una punizione. David la tiene prigioniera in una casa tra le montagne da cui è impossibile fuggire e dove vuole costruire il suo ideale di famiglia perfetta. Annie verrà annientata in cento modi diversi, a volte senza neppure essere toccata. Troverà la giusta dose di sottomissione, arriverà a dipendere dall'uomo che odia, a mettere da parte l'anima per far posto alla ragione, ma soprattutto arriverà a detestare se stessa, perchè a un certo punto, desidererà vederlo tornare a casa, sentirà il bisogno della sua compagnia...

Odiavo l'idea di stare anche solo considerando il punto di vista di un maniaco. Ma se qualcuno ti dice che il cielo è verde, anche se sai benissimo che invece è blu, e continua a comportarsi come se fosse verde, e continua a dirti, un giorno dopo l'altro, che è verde, inizi a chiederti se non sia una follia pensare che sia blu.
[...] Poco a poco, giorno dopo giorno, il cielo iniziò a tingersi di verde.

Il dopo è il ritorno alla vita. Una vita che sembra non volere più aprire le porte a Annie, o forse è lei a non volerla più quella vita. è passato solo un anno, ma lei per prima non si riconosce. Ormai non c'è più traccia della Annie socievole e disponibile che tutti conoscevano, adesso è aggressiva, asociale, irascibile. Per Annie l'incubo non è finito. Continua a convivere con il terrore. Dorme con un coltello sotto il cuscino e uno spray al peperoncino sul comodino. E non si fida di nessuno. Non ci sono più sguardi sinceri o sorrisi affabili capaci di farle abbassare la guardia, perchè anche David, all'inizio, le era sembrato sincero e affabile. E non c'è più nessuno con cui confidarsi. Persino il ritorno alla normalità con le persone che facevano parte del suo quotidiano è impossibile.

Odio le mie amiche perchè non soffrono come me, le odio perchè si godono la vita. E odio me stessa perchè mi sento così.


Un dopo difficile, un viaggio verso una verità tanto dolorosa quanto sconvolgente, pagine e pagine intrise di paura, rabbia e lacrime.

La Stevens, con questo suo romanzo d'esordio, racconta la storia  agghiacciante e claustrofobica di una donna che ha perso tutto -  anche la propria identità - e di come cerchi di rimettere insieme i pezzi di un'esistenza che via via sembra doversi sgretolare sempre di più...
Uno stile narrativo incalzante e schietto, una lettura compulsiva, un thriller psicologico da non perdere.

Nota: "Scomparsa", negli Stati Uniti, è stato per 20 settimane nella bestseller list del New York Times e ha venduto 250.000 copie in Germania. I diritti di traduzione sono stati acquisiti in 23 Paesi e la Kirkus Reviews e l’Associazione dei librai americani hanno eletto Scomparsa uno dei dieci migliori thriller del 2010. Il libro è nella cinquina dei finalisti dell’International Thriller of the Year nella categoria esordienti.

La Critica:
«Scomparsa è molto di più di un thriller che dà i brividi, riserva continue sorprese e presenta una protagonista dall’incrollabile determinazione».
The New York Times

«Maledettamente ben costruito, Scomparsa ti strega da quando se ne legge la prima pagina fino a molto dopo averlo finito. Un libro da non leggere assolutamente la sera, da soli, prima di andare a letto».
Karin Slaughter, O, The Oprah Magazine

«Pieno di suspence, questo thriller ruota intorno alla figura di Annie O'Sullivan, una giovane donna che narra la sua odissea di prigioniera di un pazzo per un lungo anno. Il suo sequestro, la sua fuga, e il suo difficile rientro in una vita ordinaria vi terranno incollati alle pagine».
People Magazine

«I numeri di un successo: una prima tiratura di 150.000 copie, una rassegna stampa eccellente, i diritti del romanzo venduti ovunque».
National Post

«Un’avvincente, agghiacciante storia sul lato più oscuro dell’amore».
Kirkus Reviews

«L’impressionante opera d’esordio di Chevy Stevens è forte di una suspence che lascia a bocca aperta, di colpi di scena sempre credibili e di un rovesciamento di ruoli, da vittima a carnefice, che aggiungono verosimiglianza a una trama assolutamente affascinante».
Publishers Weekly

«Questo thriller non sembra affatto l’opera di un’esordiente. È una lettura strepitosa, un thriller psicologico che non risparmia un colpo…».
Booklist, Starred review.


Commenti (6) 
Share


Titolo originale

still missing

Casa Editrice 
Fazi, 2011

Genere
thriller

Pagine 364 
Prezzo: € 18,00