Crea sito
Giustizia Negata di Tami Hoag 

A cura di Silvia  (2001)
Voto:


"Amore, passione, avidità, ira, odio. La linea che li separa è scura e sottile"
Da queste poche righe il titolo originale A Thin Dark Line, tradotto in "Giustizia Negata". Veramente un buon thriller, carico di suspance, di colpi di scena e con un'accurata introspezione psicologica.
La storia è ambientata a Partout, una cittadina situata nella terra preferita dalla scrittrice, il French Triangle, una zona francofona non propriamente al passo coi tempi, ma piena di fascino e suggestiva, dove si può respirare l'aria salmastra e girovagare per tetre e insidiose paludi. Il luogo perfetto dove ambientare un thriller.
Lo sceriffo Annie Broussard è la protagonista del romanzo e ha l'arduo incarico di arrestare l'assassino di Pam Bischon, che è stato prosciolto per qualche cavillo burocratico. Ma più Annie indaga per trovare la prova schiacciante che possa definitivamente inchiodarlo, più i dubbi la tormentamo.
Sarà veramente lui il colpevole?
Il caso non tarda a complicarsi, quando altri misteriosi delitti iniziano a susseguirsi in maniera del tutto inspiegabile e Annie è sempre più ossessionata dal caso. Il suo essere profondamente umana e ligia al dovere le fanno passare notti insonna a rileggere ogni piccola postilla che potrebbe illuminarle la strada. E' più che mai decisa a inchiodare il colpevole, e persevera con ostinazione nonostante il clima maschilista e l'indifferenza dei colleghi.
Il destino le fa incontrare Nick, un detective dal carattere difficile, ma che lei saprà come prendere. Insieme, rischieranno le loro vite e il loro cuore per evitare un ennesimo caso di giustizia negata.
"In fondo è meglio sbagliare per eccesso di passione che non sbagliare affatto" dice Nick.
Lo stile della Hoag è semplice e diretto, la tensione è in continua ascesa e il labirinto di follia e ossessione condurrà poco alla volta al districarsi della vicenda, dove tutti sembrano sospettabili tranne il vero colpevole!
Buona lettura! 


Nota
Anche se i due romanzi non sono propriamente collegati, in Sospetti compaiono per la prima volta i protagonisti di Giustizia Negata essendo, l'ambientazione, la medesima.

La Critica
"Tami Hoag ha costruito un thriller psicosessuale dalla narrazione avvincente"
Kirkus Reviews

"Grazie alla sua collaudata abilità nel tratteggiare le ambientazioni e nel creare personaggi inquietanti, la Hoag incatena il lettore fino all'ultima pagina "
Publishers Weekly

"La tensione è acuta e palpabile"
Chicago Tribune

Commenti (0)
Share


Titolo originale
a thin dark line

Casa Editrice 
Sperling, 2000

Genere
thriller

Pagine 400