Crea sito
Prendimi e Portami Via di Lorraine Heath

A cura di Silvia  (06/2007)
Voto: 


Leggendo i romanzi di Lorraine Heath ho scoperto in questa autrice una naturale propensione a tratteggiare eccezionali protagonisti maschili, un pizzico di normalità che regala alla storia un non so che di veritiero e un'apprezzabile versatilità nel riuscire a essere molto convincente sia nei drammi che nei momenti più ilari.

Ma veniamo al romanzo in questione.

"Prendimi e Portami Via" è ambientato in Texas nel 1891 e inizia proprio nel momento in cui Lee Raven sta svuotando il caveau di una banca. Tutto sembra filare per il meglio, ma l'imprevisto non tarda ad arrivare e mentre sta fuggendo si imbatte in una giovane donna che prontamente rapisce per paura che l'abbia visto in viso.
Ma Angela è cieca e non può rappresentare un pericolo per la sua identità, solo che ormai è troppo tardi; deve prima mettere al sicuro i suoi fratelli e poi potrà lasciarla libera.
Di certo non immagina che quell'incontro lo stravolgerà completamente e nonostante Angela non si riveli subito per quello che dovrebbe rappresentare il suo nome, in breve sarà l'unica donna con il potere di distruggere definitivamente il suo cuore…
Perché il cuore di Lee è un cuore affranto, straziato dal dolore per l'uccisione dei genitore e del fratello maggiore, e negli anni si è alimentato dell'amaro sapore della vendetta.

Trovo che l'autrice sia al suo meglio con i personaggi beta: uomini protettivi, avvolgenti, affidabili, sinceri. Lee Raven, nonostante sia un ladro e un assassino, è anche tutto questo.
Ha l'amara consapevolezza di dover vivere giorno per giorno per via della taglia che pesa sulla sua testa e l'unica certezza nel suo futuro è la forca. Ma nonostante tutto è un uomo forte che combatte per rimanere tale, consapevole che ogni gesto potrebbe essere l'ultimo, ma non per questo timoroso nel compierlo. Ha un grande senso dell'onore, della protezione e uno sconfinato affetto per la sua famiglia e riesce a far convivere tanto amore con il folle piano ideato per distruggere l'uomo che gli ha reso la vita un inferno.

Quando si imbatte in Angela le sue barriere però iniziano a cedere. Lei è la donna più coraggiosa che gli sia mai capitato di incontrare, ostinata, spesso petulante e come se tutto questo non bastasse dice parolacce, beve wisky, gioca carte e bluffa spudoratamente. Ma i suoi occhi verdi l'hanno stregato subito rivelandogli l'anima più candida e innocente che potesse capitargli tra le mani. Come non proteggerla?

Con grande determinazione e testardaggine Angela riesce a farsi valere durante la prigionia, ma comprendendo che in Lee non c'è nulla di veramente pericoloso, con altrettanta determinazione riesce a farsi strada nella sua anima malconcia tentando di rattoppargli le ferite.

Ma non sarà facile. Un cuore solitario è destinato a rimanere tale, per il suo bene, ma anche per quello di chi ama e sapere che la morte potrebbe sopraggiungere da un momento all'altro fa vivere l'ansia di un amore che razionalmente non dovrebbe nascere, ma che irrazionalmente è impossibile soffocare.

Ad accompagnarci tra le pagine sarà il percorso del fuorilegge e della sua querida, un percorso ostacolato dal passato, dal presente, dal rimorso e dal tradimento, ma che curerà l'anima persa nel buio di entrambi, offrendo loro la possibilità di riscattarsi.

Perché oltre all'amore il grande traguardo sarà quello del rispetto: perduto, difeso, riconquistato.

Un romanzo assolutamente consigliato, con una bella trama che poco alla volta diventa prevedibile ma non per questo fa perdere interesse alla lettura. D'altronde stiamo leggendo un romance, mica un thriller o un fantasy, e se cercate le emozioni e una buona dose di romanticismo, "Prendimi e Portami Via" non potrà deludervi.

Spin-Off di Never Love a Cowboy (non tradotto)
RT K.I.S.S. Award

Serie "Daughters of Fortune"
1. The Outlaw and the Lady - Prendimi e Portami Via
2. To Marry an Heiress - Sposare un'Ereditiera
3. Love with a Scandalous Lord - Un Amore Scandaloso
4. An Invitation to Seduction

Estratto
(© Prendimi e Portami Via - ed. Mondadori pag.37)

(...) - Voi dormirete qui - le ordinò lui, guidandola verso un mucchio di coperte. Lo scricchiolio ormai familiare delle ginocchia di Lee significava che le si era accoccolato accanto. Udì qualcuno avvicinarsi.
- Lee, io ho uno splendido piano.
- La donna resta con noi, Jorge - tagliò corto Raven.
- Ma se ti fidi di me...
- Non è questione di fiducia, ma di ciò che è meglio per tutti noi. Restiamo uniti. E adesso mettiti a dormire.
Angela udì i passi allontanarsi. - Vi vogliono bene - disse, sorpresa di aver parlato a voce alta.
- E perchè non dovrebbero volermi bene?
- Di primo acchito, potrei pensare a mille cose.
- Ditene una - la sfidò lui.
- Voi avete assassinato un uomo.
- Questa, señorita, è proprio la ragione per cui mi vogliono bene - replicò Raven con un tono che la raggelò. (...)



Commenti (0)
Share

Titolo originale
The Outlaw and the Lady

Casa Editrice 
I Romanzi Mondadori
N° 385

Genere
romance storico
(Texas, 1891)

Pagine 300 ca.