Crea sito

 

  Romanzi d'Amore: AUTORI - RECENSIONI - CONSIGLI

 


la ragazza di carta

Commenti

Guillaume Musso

+ Altri Romanzi







HOME PAGE
...il piacere della lettura

LA RAGAZZA DI CARTA di Guillaume Musso
Titolo originale: la fille de papier
© Sperling & Kupfer, 2010
Pagine 372
Genere: romanzo d'amore

*A cura di Alberto Mino (2011)

All'altezza dei precedenti se non addirittura il migliore, “La ragazza di carta” di Guillaume Musso è un romanzo dove si intrecciano suspense e sentimenti. La fantasia cerca di prevalere sulla realtà facendoci rabbrividire, rammaricare e gioire. La scrittura fluida e regolare sembra condurre il lettore in un mondo dove la fantasia non è mai troppa. Questa è una delle tante buone qualità dell'autore. Infatti, anche se questo suo ultimo lavoro è improntato sulla sottile linea di confine che divide la realtà dalla finzione, l'attenzione del lettore rimane alta, grazie al modo in cui si rimane coinvolti nella storia. Il segreto sta a mio parere nei personaggi, nei loro sentimenti e nella combinazione tra questi ultimi, oltre che nell'evolversi della vicenda, delle situazioni in cui nel bene e nel male, essi si imbattono.
Il protagonista Tom Boyd è salito sul podio degli scrittori più ricchi e famosi. Per giunta, l'amore di una bella donna crea un'alchimia che lo fa sentire così fortunato da dirsi realizzato sotto ogni punto di vista. Ma ecco che la fortuna arrivata se ne va spezzandogli il cuore. Infatti, la tanto amata Aurore Valancourt (famosa pianista di musica classica) abbandona lo scrittore conducendolo alla disperazione. Disperazione che degenererà in un gesto di follia dovuto in parte anche al suo grande amico e agente letterario, Milo Lombardo.
Questo spezzone di trama da la sensazione netta della lenta e inesorabile perdita dei beni materiali, degli affetti e dell'autostima del protagonista, il quale si ritrova a non poter contare nemmeno più sul grande legame di amicizia che lo univa all'agente letterario. Allo stesso modo, però, si avverte la sensazione di essere “in procinto di” una svolta decisiva, senza la quale il romanzo apparirebbe monotono. La scrittura è in ogni caso scorrevole e presenta molti punti dove, il modo in cui sdrammatizza le più tristi situazioni, non può che strapparci un sorriso, anche nell'immaginare noi stessi alle prese con simili problemi.
Tuttavia, una volta raggiunto il culmine della disgrazia, quando tutto sembra perduto, la comparsa di Billie Donelly trasformerà in ogni modo la rabbia e lo sconforto di Tom, in energie positive. Ma solamente lui potrà tirarsi fuori dalla triste situazione che aleggia nella sua vita.
La loquace e grintosa ragazza di carta – cioè Billie – piomberà nella vita dello scrittore come un fulmine a ciel sereno. Uscita dalle pagine di un romanzo difettoso di Boyd, stipulerà con lui un contratto che farà da perno per buona parte della storia. Billie aiuterà lo scrittore a ricongiungersi con la pianista e Tom scriverà il capitolo finale della “Trilogia degli Angeli” per rispedirla nel mondo della finzione narrativa. Ma riusciranno Tom, i suoi due amici strampalati e tutti i personaggi secondari a riportare Billie nel mondo della fantasia?
Questo scritto di Musso, ben curato nei particolari, è un elogio al mondo dei libri. È un romanzo dove, attraverso i pensieri e le citazioni, anche la letteratura è in qualche modo protagonista. Basta sfogliare il libro per incontrarne alcuni esempi.
Tom: “un libro prende corpo soltanto con la lettura. È il lettore che gli da vita, elaborando immagini che vanno a creare il mondo immaginario nel quale evolvono i personaggi”.
Ma anche Voltaire: “i libri più utili sono quelli dove i lettori fanno essi stessi metà del lavoro”.
“La ragazza di carta” non credo sia soltanto “avventura, amore e fantasia”.
A mio parere è un libro che lascia un segno.
Penso che in una società moderna e frenetica come quella in cui viviamo possa essere uno stimolo alla lettura e un invito alla riflessione.
In esso sono racchiuse tante storie umane.
Storie nelle quali ognuno di noi si rispecchia un po'.
Che dire, se non che è un romanzo appassionante, in grado di trasmettere sensazioni forti, che siamo quasi in grado di toccare e di vedere attraverso la grande capacità di mostrare, tipica della scrittura di Musso. Questo scritto può dare molto; a me, personalmente, ha fatto riflettere a lungo.
E poi ci sono i personaggi chiave che è impossibile non adorare, soprattutto il trio Milo-Carole-Tom possono dare una ragione agli errori del nostro passato, parlando del loro. Possono renderti “uno di loro” e accompagnarti lungo un viaggio difficile da dimenticare.

Book Trailer


torna alla pagina precedente

 

Avventura :: Classici :: Fantasy :: Horror :: Narrativa :: Ragazzi :: Thriller
Questo sito non è a scopo di lucro, ma ha il solo fine di promuovere titoli e autori; le immagini utilizzate sono © dei rispettivi proprietari e/o case editrici, così come i commenti e le recensioni, che sono opinioni personali e non possono essere in alcun modo riprodotti, salvo richiesta al legittimo proprietario. Il copyright del logo lo trovi QUI.