Crea sito
Il Diavolo Ha gli Occhi Azzurri di Lisa Kleypas 

A cura di Silvia  (05/2010)
Voto:


Purtroppo ultimamente ho poco, pochissimo tempo da dedicare a me stessa e la lettura ne sta risentendo tantissimo, però ci sono romanzi a cui non ci si può sottrarre, come fossero una medicina indispensabile e, complice una meravigliosa domenica piovosa, mi sono messa a leggere "Il Diavolo ha gli Occhi Azzurri". Iniziato la mattina pigramente sdraida nel letto, l'ho finito nel pomeriggio comodamente spaparanzata sul divano. La cosa bella è che l'ho iniziato sapendo già a priori che non mi avrebbe deluso e che la mia grigia domenica sarebbe stata rischiarata da una lettura a botta sicura
Ovviamente non potevo non recensirlo subito, quindi... eccomi qui!
Heaven Travis è la loquace e anticonformista sorella di Gage (protagonista di Sugar Daddy) nonchè figlia di Churchill Travis, il mago dei mercati finanziari, il che fa di lei una ricca ereditiera o ancor meglio, una bellissima gallinella da spennare. Cresciuta per essere perfetta, plagiata perchè le sue scelte fossero sempre giuste, un giorno, dopo una vita di regole da seguire, decide di scegliere l'uomo con cui condividere il futuro, nonostante l'ostilità del padre che minaccia di diseredarla. Heaven è sorda e cieca, nei consigli della famiglia vede solo imposizioni a cui non è più disposta sottostare, e decide di sposare Nick, l'uomo di cui si è innamorata quasi a prima vista.
La vita con Nick sarà un inferno. Il ragazzo che la faceva ridere e sentire importante poco alla volta svanisce lasciando il posto a un essere capace solo di guardare il proprio interesse, afflitto da un serio disturbo narcisistico e di personalità. Poco alla volta Nick arriva a cancellare la personalità di Heaven chiamandola Marie - in fondo è chiedere troppo se voglio una moglie con nome normale??? - pensando di sentirsi in dovere e diritto di abusare della sua mente e del suo corpo, finchè una sera, per punirla, non la butta fuori di casa.
Heaven, dopo anni passata ad addossarsi ogni colpa per i comportamente nevrastenici del marito, finalmente capisce che il perdono non è la via giusta da seguire, ma solo il divorzio può ridarle un minimo di dignità.
Seguiranno anni di terapia, in cui Heaven dovrà fare i conti con il proprio passato e la sua attuale incapacità di relazionarsi con un uomo, tanto più che la sola idea di essere sfiorata la terrorizza.
Poi nella sua vita riappare Hardy , l'uomo con cui si era scambiata un bacio anni prima nelle cantine dei Travis, lo stesso uomo che le aveva proposto di bere champagne su un prato sotto le stelle e di vedere l'alba a Galveston.
Sono convinta che chi ha conosciuto Hardy in Sugar Daddy non capirà proprio come Heaven abbia potuto rifiutare una simile proposta, tra l'altro penso che sia stato l'unico romanzo in cui ho tifato per l'antagonista di turno. C'è anche da dire che a un certo punto ero così inebetita sia da lui che da Gage che ho pensato quanto fosse fortunata Liberty; qualsiasi uomo avrebbe scelto le sarebbe andata di culo molto più che bene!
Non si può dire invece che la fortuna abbia baciato la vita di Heaven. Contrariamente a Liberty la sua infanzia è stata agiata e serena, ma l'età adulta le ha riservato solo dolori e rimpianti.
Hardy sarà la sua cura. Il suo antinfiammatorio, il suo ricostituente.
Alla faccia di anni di terapia, di lunghe sedute dalla psicologa, ecco arrivare Hardy e rimettere insieme i cocci di Heaven che ritroverà fiducia in se stessa, negli uomini e nell'amore. Certo il cammino non sarà propriamente semplice, e Hardy dovrà sudare sette camice prima di farla capitolare, ma come si può resistere a un vero texano, a un uomo dal fisico possente non per le ore passate in palestra, ma per il duro lavoro svolto nei pozzi di trivellazione e che ora è così ricco da darle la certezza di non volerla per i suoi soldi.
Ma il bello di Hardy è che non è del tutto perfetto Il ragazzino che correva scalzo, viveva in un campo di roulotte e credeva di avere la vita segnata, ora è un uomo realizzato, sicuro di sè, abile negli affari, ma timoroso di non valere abbastanza per una donna come Heaven.
Eppure... anche se molto raramente può capitare nella vita la fortuna di incontrare la persona giusta. Non perchè sia perfetta, ma perchè la combinazione dei difetti di entrambi è tale da permettere a due esseri separati di fondersi insieme.
Un bel romanzo, non solo rosa, anzi, l'autrice tocca tematiche molto serie e delicate, ma non manca di regalarci un altro romantico lieto fine, accompagnandoci per 300 pagine con protagonisti da amare e perchè no, anche da odiare. A tal proposito alzi la mano chi non ha odiato Vanessa, la collega arpia/vacca/fetente di Heaven ^_^!
Se dovessi muovere una critica mi verrebbe solo da dire che Sugar Daddy è un gradino superiore e che il finale stride un po' (poco convincente l'improvviso voltafaccia di Hardey manipolato da Travis padre), ma per il resto "promosso a pieni voti".
A questo punto solo una domanda mi ronza in tsta... quanto tempo dovrò aspettare prima di leggere la storia di Jack, il fratello libertino con tante fidanzate quante carte di credito?


La Critica
"Appassionante, scritto perfettamente, emoziona ed è peccaminosamente erotico"
Publisher Weekly

"Un romanzo irresistibile, che porta la passione a nuove vette"
Booklists Review

Serie
1. Sugar Daddy -- Sugar Daddy
2. Blue-Eyed Devil -- Il Diavolo ha gli Occhi Azzurri
3. Smooth Talking Strange -- Una Calda Estate in Texas


Commenti (0)
Share


Titolo originale
Blu-eyed devil 

Casa Editrice 
Mondadori
Collana Emozioni

Genere
romance cont.

Prezzo € 9,50
Pagine  316





Cover Straniere