Crea sito
Come una Rosa d'Inverno di Jennifer Donnelly

A cura di Silvia (10/2011)
Voto:


L'attesa è stata ripagata e finalmente ho potuto leggere il seguito de I Giorni del Tè e delle Rose. Che dire... bellissimo! Quindi mettetevi comodi, perchè questa mia recensione rischia di essere più lunga del solito.

[Spoiler sulla fine del primo romanzo]

Avevamo lasciato Joe e Fiona finalmente insieme dopo mille peripezie ed eccoli di nuovo qui, come parte attiva della storia. Ora sono sposati, innamorati, hanno una stupenda bambina e un altro figlio in arrivo, ma non sono del tutto felici, a entrambi manca qualcosa...
Joe non riesce ad accettare la pessima condizione in cui vive la gente nei quartieri poveri di Londra. In 12 anni niente è cambiato, si muore ancora di fame, si muore sul lavoro, per mancanza di igiene e a niente valgono le numerose lotte che porta avanti con la moglie. Sono parole, in un mare di chiacchiere. E la beneficienza è una goccia in un mare di desolazione. Una soluzione però forse c'è... affrontare il problema dall'alto, arrivare al Parlamento, concorrere nella nuova lista dei Laburisti.
I pensieri di Fee si rivolgono altrove invece, verso due indimenticabili occhi verde smeraldo che non riesce e non accetta di dimenticare. Le manca Charlie, il fratello ritrovato 3 anni prima, il ragazzo più buono, gentile e genuino che esista al mondo. Charlie... che adesso si fa chiamare Sid Malone ed è l'uomo più ricercato di Londra. Dietro di lui si erge la Ditta, un'organizzazione malavitosa impenetrabile che traffica in armi, oppio e mazzette e Sid ne è il Presidente. Circondato da uomini fedelissimi, da una cortina di fumo che lo rende intoccabile, la nuova esistenza di Charlie è priva di prospettive se non quella di finire, un giorno, con un cappio al collo. Ma a lui va bene così, e soprattutto non vuole più Fiona nella sua "sporca" vita.
In parallelo prende vita una figura moderna e indipendente, quella di India Selwyn Jones, una giovane aristocratica che ha abbandonato gli agi e i lussi per abbracciare la professione medica. India è una donna decisa, sicura di sè, intelligente e colta che ha fatto del suo lavoro la sua unica ragione di vita. Ed è pratica. Esasperatamente pratica e razionale. Non vuole l'amore nella sua vita, quello l'ha già avuto e l'ha distrutta, desidera solo un matrimonio con qualcuno che possa darle affetto e comprensione. Ed è per questo che ha scelto Freddie, prima suo amico d'infanzia, oggi suo futuro marito. D'altro canto Freddie l'ha scelta con altrettanta razionalità. Lui vuole solo i  soldi di India, in modo da poter mantenere l'amante ed entrare in Parlamento con tutti gli onori.
Ed è sul piano politico che si scontrano Joe e Freddie, entrambi con ambizioni e ideali diametralmente opposti, ma fermamente decisi a cambiare il futuro di Londra.
Ed è nella miseria dei sobborghi di Whitechapel che si intrecciano le vite di India e Sid Malone...
Ovviamente il romanzo è centrato sulla loro bellissima, difficile e sofferta storia d'amore. Una storia che li cambierà o forse, li metterà semplicemente di fronte alla loro vera natura.

"Mentre parlava i suoi occhi grigi sfavillavano di passione. Sid li fissò e per un attimo intravide l'anima di India, impetuosa e audace, difficile, onesta, impaziente. E buona, talmente buona da affrontare una lunga veglia solitaria per salvare uno come lui. Sid si rese conto che era una creatura rara, come una rosa d'inverno."


India, convinta che la vita si possa apprendere dai libri imparerà a vivere grazie a Sid, grazie a quest'uomo che detestava per la sua riplorevole condotta morale e di cui s'innamorerà perdutamente. Un uomo buono a cui capita di fare cose cattive, ma spesso, dietro a un'azione sbagliata se ne nascondono molte altre giuste. E questo India lo imparerà molto presto. Così come capirà molto presto che non solo vuole salvare la vita a tutte le donne di Whitechapel, ma anche all'unica persona che non vuole farsi salvare, a quell'uomo che non ha paura di niente, ma ha una sola debolezza. L'amore. Sid Malone è un personaggio con un'anima. Bella, dannata, priva di misericordia e di speranze. Un'anima da sanare, appartenente a un uomo che ha perso tutto, dilaniato dentro e ferito in ogni parte del corpo. Un uomo convinto di non meritarsi niente, perchè non è la vita a essere breve, ma solo la felicità... Insieme crederanno di potercela fare, senza immaginare che il loro sentimento, così pulito e autentico, innescherà  odio e morte...

Addentrarsi ulteriormente nella trama non avrebbe senso. Ci sarebbe troppo da dire, non potete immaginarvi quanto, ma il bello è scoprirlo poco alla volta. Questo romanzo è un intreccio di relazioni che non ti abbandonano, dall'inizio alla fine. E per fortuna sono quasi 900 pagine, per fortuna mi ha tenuto compagnia per una settimana. Una storia epica, con personaggi splendidi, descritti con la solita maestria tipica della Donnelly. "Come una Rosa d'Inverno" ha tutto quello che serve a un romanzo per diventare indimenticabile. Passione, gelosia, vendetta, amore, amicizia... i sentimenti che vengono sviscerati sono i più disparati, tutti palpabili, vividi.
Scenograficamente affascinante, storicamente curato e splendidamente descritto, non vi accorgerete del tempo che passa, ma verrete catturati da sette anni di storia che si snodano tra l'Inghilterra e l'Africa. E a fine lettura saprete di avere avuto tra le mani un romanzo con l'eco. Perchè di bei libri ce ne sono molti. Di questa fattura, purtroppo no.

Non aggiungo altro. Questo fiume di parole non l'ho scritto per convincervi a comprare il libro, ma per farvi recuperare subito il primo della serie se non l'avete già fatto! Come si concatenino le vicende è incredibile, nonostante i due libri potrebbero anche leggersi indipendentemente uno dall'altro. Ma non fatelo. Non negatevi il piacere di respirare l'aria dei grandi classici, di vivere una storia lunga, tortuosa, drammatica scritta in modo vivido e moderno. Non dò 5 stelline piene solo perchè la terza parte ha un leggero calo rispetto le prime due, ma non privatevi del piacere di questa lettura. La Donnelly è una grande romanziera.


"Rose" Series

1. The Tea Rose - I Giorni del Tè e delle Rose (2003)
2. The Winter Rose - Come una Rosa d'Inverno (2011)
3. The Wild Rose - La Rosa Selvatica (2013)

La Critica
"Una storia splendida, calda, fatta di dolore e riscatto, dignità e trionfo. Proprio ciò di cui abbiamo bisogno in questi tempi"
Franck McCourt autore di Le ceneri di Angela.

Nota:
In questo romanzo ritroviamo anche Seamus (il fratello minore di Fiona e Charlie) e Willa, la ragazza di cui s'innamora. Nell'ultima parte del romanzo la loro storia ha un peso decisamente rilevante e un epilogo che non si può definire tale, dal momento che la loro storia verrà ripresa nel romanzo conclusivo della serie. The Wild Rose.


Commenti (0)
Share

Titolo originale
the winter rose 

Casa Editrice 
Sonzogno, 10/2011

Traduzione
Caraffini S.
Lupieri G.

Genere
storico, dramamatico

Pagine 880 ca 
Prezzo € 21,50



La Serie