Crea sito
Chi Ama Torna Sempre Indietro
di Guillaume Musso

A cura di Silvia  (12/2011)
Voto:


Era da tanto che mi proponevo di leggere un romanzo di Musso e finalmente l’ho fatto. Mi chiedo anche perché ho aspettato tanto... misteri della psiche umana… ed è meglio che non mi ci addentri…

Tra tutti i suoi libri ho scelto “Chi Ama Torna Sempre Indietro” per un motivo solo: si parla di viaggi nel tempo. E chi non ne è affascinato? E soprattutto chi non ha mai pensato di cambiare qualcosa del proprio passato? È quello che cerca di fare Elliott quando, sessantenne e malato di cancro, riceve quella che si rivelerà l’occasione della vita. Dieci pastiglie. Ogni pastiglia un viaggio indietro nel tempo di trent'anni.

Elliott ha un solo desiderio, rivedere Ilena, l’unica donna che abbia mai amato e che è morta giovanissima, ma i vari incontri con il suo “doppio” lo metteranno davanti a nuove scelte.  L’Elliott trentenne vuole salvarla a tutti i costi, mentre  l’Elliott del presente sa che in questo modo non avrà Angie, la figlia concepita con un'altra donna. Quindi? Cosa decideranno di fare? Rischieranno una vita per un’altra? O vivranno per sempre nel dolore del passato e nel rimpianto del presente?

Devo dire che Musso ha creato una bellissima storia, quasi cinematografica che ha saputo davvero commuovermi, anche se forse avrei preferito uno stile un po’ meno semplice, ma più avvolgente, sfumato, emozionale. Sarebbe stato davvero perfetto. Invece l’autore è veloce, stringato, ma dotato di grande fantasia, tanto da imprimerti le scene del romanzo nella mente, come fotogrammi di una pellicola. L’amore di Elliott per Ilena è davvero qualcosa che supera le leggi della fisica, qualcosa che ti fa anche fermare a riflettere, ma il libro non si sofferma solo su loro due. Anzi.

Ilena è protagonista solo di riflesso, è il perno intorno a cui tutto ruota, ma poche volte conosciamo i suoi pensieri. Al contrario l'amico di Elliott, Matt, è un personaggio presente e di grande spicco, così come l'incrollabile amicizia che li lega e che non muterà nonostante gli svarioni spazio temporali a cui sarà sottoposta. Stessa cosa vale per il grande senso paterno di Elliott; il legame che ha con Angie è qualcosa a cui non vuole rinunciare, nemmeno per salvare l'amore della sua vita e il bello è proprio vedere come maturerà nel tempo questa convinzione. L'Elliott trentenne non vuole nemmeno sentire parlare di figli, quello sessantenne non ci rinuncerebbe mai.

Un bel romanzo che parla delle mille sfaccettature che hanno i sentimenti, l'unica cosa che nemmeno un viaggio nel tempo può mutare.


***

Significative le citazioni che aprono i capitoli e che in qualche modo li riassumono.

"Un bel giorno il nostro futuro si chiama passato.
E' a quel punto che voltiamo le spalle e vediamo la nostra gioventù"
Luis Aragon

"Siamo tutte alla ricerca di quest'uomo unico che ci darà ciò che ci manca nella vita. E se non riusciamo a trovarlo, non ci resta che pregare che sia lui a trovare noi..."
Casalinghe Disperate

"Ho notato che anche chi afferma che tutto è predestinato e che non possiamo cambiare niente del destino, guarda a destra e a sinistra prima di attraversare la strada."
Stephen King

  Commenti (2)
Share


Titolo originale
/

Casa Editrice 
Sonzogno

Genere
romanzo rosa,
time travel

Pagine 319

Vota anche tu!