Crea sito
Amore Zucchero e Cannella di Amy Bratley

A cura di Silvia
Voto:

Amore Zucchero e Cannella è un libro fatto di bollicine dolci e amare, ma sempre frizzanti, di quelle che ti pizzicano piacevolmente il palato. Porta con sè la freschezza di una lettura moderna e vivace e l'incanto intramontabile dei vecchi e saggi consigli della nonna.
Ed è uno di quei libri di cui ogni tanto senti l'esigenza, perchè ovunque te lo porti, ovunque lo leggi, ha l'effetto di un infuso caldo e risanatore.

Juliet è una protagonista fatta di sogni e castelli in aria, fortemente determinata a rendere la sua vita una favola. Il suo presunto principe sarebbe Simon, e tutto filerebbe abbastanza liscio, discrepanze caratteriali a parte, se lui, mentre sono a letto insieme, non la chiamasse con il nome di un'altra...
Di punto in bianco i sogni di Juliet si frantumano. E solo dopo poche ore di convivenza oltretutto! Lei che sognava una casa fatta di tende di pizzo, profumo di torte e serate romantiche su un peloso tappeto persiano a progettare un perfetto futuro, si ritrova sola in mezzo a scatoloni da aprire e mobili da montare in una casa che non sente nemmeno più sua.
D'altronde Juliet è sempre stata "così", testardamente determinata a rendere tutto perfetto,  e pazienza se il suo principe non era proprio azzurro, le bastava averlo. E pazienza anche se lei non era una casalinga perfetta, ma una disordinata cronica, l'amore avrebbe risolto tutto.
Ma ecco che la vita vera le si presenta davanti e le mostra anche il conto...
Come se lo scombussolamento sentimentale non fosse bastato, un giorno Juliet trova nel vecchio libro di sua nonna Violet (una raccolta di ricette e consigli su come tenere una casa) una lettera, e tutto d'un tratto un inaspettato segreto le cambia la vita... 

La storia che racconta la Bratley è deliziosamente divertente. È una storia di donne per le donne, di  grembiuli cuciti a mano, confidenze fatte in bagno, e torte cucinate in casa. Di abbracci mancati e sorrisi ritrovati. E di uomini. Uomi ambiziosi come Philip, immaturi come Simon e dallo spirito libero come Dylan. Ma tra tutti Juliet troverà anche l'uomo giusto, quello che l'apprezzerà esattamente così com'è, quello che la farà sentire sempre a casa con solo la sua presenza.
Sono certa che adorerete Juliet e lo stile brioso di un'autrice che ha scritto un libro come se fosse una ricetta per il buonumore, senza tralasciare la giusta morale e qualche tocco di sano sentimentalismo.


Parole sante...

A inizio capitolo ci sono dei simpatici estratti da libri dedicati alle casalinghe. Saggi consigli in cui è facile ritrovarsi.

"Le casalinghe devono ridurre il numero di ninnoli, per mettere in ordine. Un  unico pezzo importante fa già da solo una bella figura e fa risparmiare la fatica di spostarne altri per spolverare."
Il diario della brava casalinga, Virgina T. Habeeb, 1973

E dal libro di nonna Violet:
"Quando cominciate a vedervi vecchie nello specchio del bagno, cambiate l'illuminazione"


Commenti (1)
Share


Titolo originale
the girls' guide to homework 

Casa Editrice 
Newton Compton Collana Anagramma Gennaio 2012 

Prezzo € 9,90
Pagine 347