Crea sito
Starters di Lissa Price

A cura di Silvia  (10/2012)
Voto:


Ho amato Starters da subito, da prima che uscisse, da prima di leggerlo, mi è bastato girovagare sulla rete e leggere la trama, anzi un particolare della trama... "vecchi viscidi e artitrici che affittano per una settimana il corpo di un adolescente per vivere dentro la sua pelle". Ho trovato la cosa agghiacciante e originale. Un distopico che non punta solo il dito su una società dominante che tende a controllare la vita di ogni singolo individuo, ma una società dove il divario sociologico è il vero e unico discriminante. Se sei ricco hai in mano sogni e potere, se sei solo al mondo, o muori o affitti il tuo corpo per sopravvivere.
In una società futuristica, in una Los Angeles decimata dalla Guerra delle Spore dove solo la popolazione più vulnerabile è stata vaccinata e si è salvata (chi ha meno di 20 anni, gli Starters, e chi ne ha più di 60, gli Enders) l'autrice ripropone il mestiere più antico del mondo in chiave futuristica. La mercificazione dei corpi è una pratica illegale ma diffusa tra i ricchi disposti a pagare cifre da capogiro per farsi un bagno di gioventù.
Callie non ha più i genitori e nemmeno i nonni, le è rimasto solo Tyler, il fratellino di 7 anni la cui salute sembra peggiorare di giorno in giorno a causa della precarietà in cui vivono. È a causa di questa situazione al limite della sopravvivenza che Callie si trova costretta ad andare alla Prime Destinantion. Dopo solo 3 affitti, avrà abbastanza soldi da potersi comprare una casa e del buon cibo per almeno un anno. I primi due affitti si svolgono senza problemi, ma durante il terzo qualcosa, in un meccanismo che doveva essere perfettamente sicuro, s'inceppa, e Callie si risveglia prima del tempo... senza sapere niente di quello che le sta succedendo intorno, ma se vuole quei soldi deve continuare la commedia e fingere di essere chi non è, anche se i panni che sta vestendo potrebbero essere quelli di una pazza assassina.
Lissa Price è un'autrice dalla mente fervida, sa dove assestare i giusti colpi di scena, ma non vi prenderà per mano per accompagnarvi alla scoperta della sua storia, anzi. Vi abbandonerà agli eventi, vi confonderà, e poi alla fine rimescolerà di nuovo le carte per farvi desiderare in modo spasmodico il seguito. Forse la storia a tratti è frettolosa (succedono davvero moltissime cose!), a volte un po' vaga (non ci vengono date troppe informazioni su come si è giunti a questa Società), ma in ogni caso con Starters avrete una lettura frenetica e avvincente. Se Starters fosse un film sarebbe Minority Report, Matrix, The Island. Peccato che a volte il filo logico che unisce gli eventi tenda a spezzarsi, qualche approfondimento in più avrebbe reso il tutto più chiaro e omogeneo, ma questo mondo futuristico, questa società fantascientifica e il triste e desolante ritratto di donne e uomini che barattano sogni, corpi e sentimenti ha reso Starters un titolo diverso dai soliti. Tra le sue pagine spicca un messaggio nostalgico e veritiero sul tempo che passa, sull'inutile ed effimero valore estetico al quale sempre più persone non sembrano voler rinunciare, sul potere e la ricchezza dei pochi che schiaccia, assoggetta e annulla l'identità stessa del prossimo.
Ammetto di aver dovuto perdonare a Starters qualche mancanza, ma nonostante tutto sul piatto della bilancia hanno vinto storia, azione e mistero!

Starters and Enders 

0.5. Portrait of Starters - Breve Storia di uno Starters (ebook gratuito)
1. Starters - Starters
1.25. Portrait of a Marshal 
2. Enders - Enders
 
Commenti (7)
Share


Titolo originale

starters

Casa Editrice 
Sperling & Kupfer, 2012

Genere
distopico, fantascienza

Prezzo € 14,36
Pagine 326