Crea sito
Questo è Solo l'Inizio di Gina Blaxill

A cura di Silvia  (09/2012)
Voto:  


"Quanto ci si può sentire piccoli, prima di scomparire del tutto?"
Ecco uno dei grandi dilemmi adolescenziali. Sentirsi soli in mezzo agli altri. Sentirsi incompresi, malvisti, diversi. Ed è su questa base che si sviluppa la storia di Jonathan e Rosalind. Lui è un sedicenne timido, introverso che sente di affacciarsi finalmene alla vita solo nel momento in cui inizia a stare con Freja. Lei è Ros, quattordici anni, una ragazzina nel corpo di una bambina che tarda a crescere. Un forte bisogno di accettazione e di affermazione li accomuna, una serata passata in chat li farà diventare amici anche se solo virtualmente, una bugia metterà tra loro un muro di diffidenza.

Sotto certi aspetti Questo è Solo l'Inizio è un libro prettamente indicato per un pubblico giovane, vuoi per la componente gialla che l'autrice ha inserito (molto ridotta all'osso), vuoi per le tematiche che affronta, ma nonostante tutto leggendolo, mi sono ricordata quanto sia difficile essere giovani e crescere senza punti di riferimento. Quelli che per gli adulti non sono problemi per un adolescente sono dei cataclismi naturali dalle conseguenze devastanti! Quando Freja lascia Jonathan lui le grida che si ucciderà, perchè senza di lei non è nessuno, non esiste; Ros a sua volta, per apparire desiderabile agli occhi del suo amico di chat, si aumenta l'età e gli manda via computer la foto della sorella maggiore. Insomma cose che forse tutti a quell'età provano e fanno, infatti sono convinta che un ragazzino in questo libro ci scorgerà la normalità, un adulto no. E nonostante i comportamenti esasperati di due giovani che hanno alle spalle le problematiche tipiche dell'età che esulano dagli struggimenti amorosi (Jonathan voleva andare al conservatorio ma i genitori gliel'hanno proibito, Ros non parla con la madre da anni) a me hanno fatto tenerezza. Non sono i soliti eroi che senza corazza possono affrontare di petto le mille avversità della vita, tutt'altro. Jono e Ros sono ultracorazzati, si nascondono dietro a mille paranoie e altrettante insicurezze e solo alla fine riusciranno a togliersi di dosso il peso della loro età per potersela finalmente godere. Quello sarà il loro inizio.

Stile semplice, lettura veloce, trama lineare e senza grandi colpi di scena, insomma un romanzo molto young, ma che merita una letta. Di certo non lo annoverete tra le letture dell'anno, ma nemmeno tra quelle che vi hanno fatto perdere tempo. Be' un libro può mai farlo?


Commenti (0)
Share


Titolo originale
Pretty Twisted

Casa Editrice 
Piemme Freeway
07/2012

Genere
young adult

Prezzo € 15,00
Pagine 284