Crea sito
Evernight di Claudia Gray

A cura di Giada
Voto:


Nonostante ultimamente mi capiti sempre più spesso di leggere romanzi Young Adult, è raro che questi abbiano come protagonisti i vampiri. A pensarci bene credo che Promessi Vampiri e i libri della saga Twilight siano gli unici a tema vapiresco che ho letto. Per cui ho iniziato Evernight con un misto di curiosità e aspettativa, nella speranza di trovare in questo romanzo qualcosa di "nuovo".
Mi sono bastate poche pagine per sentirmi assalire dalla delusione e dalla sensazione di "già letto". Che il libro abbia come protagonisti vampiri, lupi mannari, fantasmi o qualsiasi altro essere soprannaturale, la struttura della storia rimane sempre la stessa: un amore improvviso e contrastato, la scoperta della propria natura, il pericolo... insomma, soliti clichè che per quanto belli, alla fine sono fin troppo abusati. Fin qui comunque la cosa non mi darebbe nessun fastidio, se l'autore riuscisse almeno a descrivere simili situazioni in modo originale, inserendo qualche colpo di scena che ti faccia escalmare: "Ah però!".
Ebbene devo dire che Claudia Gray... c'è riuscita! (non ve l'aspettavate, vero?)
Lo ammetto, su questo libro mi sono dovuta ricredere più volte, passando dalla curiosità alla delusione, per sentirmi infine assalire dall'eccitazione. Perchè per quanto il romanzo inizi in modo del tutto anonimo e alquanto scontato, l'evolversi della storia riserva delle belle sorprese.
Ma parliamo prima degli aspetti negativi che mi hanno fatto storcere il naso. Anzi, dell'aspetto negativo: la storia d'amore tra Lucas e Bianca.
Bianca è una ragazza all'apparenza fragile e ingenua, con seri problemi a relazionarsi con gli altri, che all'improvviso si ritrova scaraventata in una realtà che le piace ben poco. Una scuola dall'aspetto cupo e inquietante, frequentata solo da ragazzi ricchi e con la puzza sotto il naso. Una mosca bianca insomma, che si aggira tra i corridoi della scuola alla ricerca di altri "sfigati" come lei. Tra questi ci sono il simpatico Vic, e la schiva Raquel. Ma chi attira veramente la sua attenzione è Lucas, un ragazzo dall'aria tenebrosa e dai profondi occhi verdi.
Lucas rimane un mistero per quasi tutto il libro. Di lui si sa poco o niente, salvo il fatto che vuole proteggere Bianca, da cosa per il momento non è dato saperlo. È difficile riuscire a capire cosa pensa e cosa prova, soprattutto nella prima parte del libro, mentre successivamente sembra che la sua vera personalità venga lentamente allo scoperto.
Il libro ha inizio proprio con i due giovani protagonisti, quando Bianca, decisa a dimostrare ai propri genitori che quella scuola non è adatta a lei, scappa dall'istituto. Non una vera fuga la sua, ma una sorta di protesta destinata a fallire miseramente. A fermarla sarà proprio Lucas, che la placca tutt'altro che gentilmente, convinto di salvarla da chissà quale minaccia. Basta un momento, un breve incontro nel bosco perchè tra i due scoppi l'amore.
E non un amore che ti fa sentire le farfalle nello stomaco, ti fa battere forte il cuoricino e mancare il fiato.
Si tratta di un amore insensato, di quelli che non capici da dove nasca, che esiste e basta, solo perchè così dev'essere.
Dobbiamo quindi accontentarci dei fatti senza poter vivere le emozioni che in teoria agitano Bianca e Lucas. E se, per quanto riguarda Lucas, è anche plausibile non sapere quali siano le sue emozioni, essendo il libro narrato in prima persona, Bianca non ha scusanti.
Ma svelto come arriva l'amore svanisce, soprattutto da parte di Lucas. Infatti subito dopo l'incidente nel bosco, inizia ad ignorare Bianca che già si vedeva sposata con tanto di prole al seguito (ok, non proprio... ma vi assicuro che ci mancava davvero poco) e sente quindi il suo comportamento come un tradimento.
Ma finalmente sembra che tra i due nasca qualcosa di serio e importante, finchè... Bianca non rivela la sua vera natura. A quel punto il romanzo prende un'altra piega. La sua attrazione e il suo senso del possesso nascondono una natura animale che mi ha convinto, spingendomi a proseguire la lettura.
Nuove rivelazioni e colpi di scena rendono la narrazione più credibile e coivolgente. Inoltre ho molto apprezzato l'atomosfera gotica che pervade la scuola e le storie dei suoi studenti che emergono durante la lettura.
Ho divorato la seconda parte del libro e per quanto non lo consideri tra i migliori del genere, è stata comunque una lettura gradevole e nel complesso ben strutturata. In particolare, mi è piaciuta molto la scelta dell'autrice di inserire tanti elementi in un unico libro, nonostante questo sia il primo di una serie.


Saga

 1.  Evernight, 2009 (Evernight, 2008) -  Evernight
 2.  Stargazer, 2010 (Stargazer, 2009) - Stargazer
 3.  Hourglass, 2011 (Hourglass, 2010)  - Hourglass
 4.  Afterlife, 2011 (Afterlife, 2011)  - Afterlife
spin-off, Balthazar (2012)



Commenti (6)
Share


Titolo originale

Evernight

Casa Editrice 
Mondadori, 2009

Genere:
young adult,
romance, vampiri

Prezzo € 17,00
Pagine 291