Crea sito
Spiral di Koji Suzuki
A cura di Silvia  (2007)
Voto: 

Romanzo assolutamente da leggere solo dopo RING, pertanto invito chiunque non l'abbia fatto a non proseguire visto gli inevitabili spoiler.
Detto questo veniamo al dunque. 
Abbiamo lasciato il povero Ryuji Takayama morto sul pavimento di casa sua dopo una settimana esatta dalla visione della malefica videocassetta e Kazuyuki Asakawa intento in una corsa contro il tempo per duplicare la sua vhs e salvare così moglie e figlia.
Ma qualcosa va storto, moglie e figlia muoiono e lui, vittima di un incidente stradale, entra in coma.
A portare avanti i fili della storia è Mitsuo Ando, medico legale incaricato di eseguire l'autopsia su Ryuji nel cui corpo viene estratto un biglietto con su scritto "ring". Dagli esami emerge anche che a uccidere l'uomo non è stato un attacco cardiaco come poteva sembrare all'apparenza, ma una variante del virus del vaiolo, malattia debellata dal Giappone venticinque anni prima.
Le ricerche portano Mitsuo sulle tracce della famosa videocassetta e di una certa Sadako e nel frattempo la bella Mai Takano, precedentemente compagna di Ryuji, entra nella sua vita per poi misteriosamente sparire. Non trovando pace per i misteri che vengono ad accavallarsi Mitsuo si trova avvolto in una spirale di morte e terrore che renderà la sua vita un vero incubo...

Devo dire che con Spiral l'autore dà al protagonista un accurato profilo psicologico. Mitsuo è un uomo già di suo pieno di problemi; i figlio di pochi anni è morto annegato e il suo matrimonio è naufragato quello stesso giorno. Il ritrovarsi avvolto in un mistero tanto oscuro da non vederne la luce lo spaventa, ma la certezza di non avere ormai nulla da perdere lo spinge ai confini della realtà, fino alle radici del Male.
Come in Ring è la suspense il vero motore del romanzo, anche se i risvolti non sono altrettanto inaspettati. Probabilmente il lettore ormai è pronto a tutto e si ha anche l'impressione che, verso la fine, l'autore rischi di esagerare. Molte certezze precedentemente acquisite vengono addirittura ribaltate e alla componente horror pare volersi sostituire una vena fantascientifica.
Se prima ci trovavamo davanti all'inquietudine di quello che comporta una maledizione che non si sa come fermare e al fantasma di Sadako, sadicamente uccisa, ora ci troviamo al cospetto di malattie, contagi, e vere e proprie epidemie.
Molto soprannaturale, ma poca paura…
Se le basi gettate per Loop, sono quelle che si intuiscono, prevedo uno spiacevolissimo "flop" per la conclusione di una tetralogia (se si escludono i racconti di Birthday) che prometteva moltissimo.
Spiral racconta un'inquietante storia dove l'unico e solo orrore risiede nella natura umana, disposta a tutto, sempre e comunque.
Un discreto romanzo, ma un gradino sotto rispetto al precedente.

Serie
1. Ring -- Ring
2. Spiral -- Spiral
3. Loop -- Loop
4. The Birthday (antologia di racconti)


Share


Titolo originale

Spiral

Casa Editrice 
Casa Editrice Nord, 2004

Genere
horror

Pagine 349 

Prezzo: € 16,00