Crea sito
La Mummia di Anne Rice

A cura di Silvia (2004)


L'egittologo Lawrence Stratford, dopo anni di ricerche, riesce a portare alla luce la tomba di Ramses il Grande, antico faraone d'Egitto, spoglia di ogni preziosa reliqua che avrebbe dovuto esserci, ma contenente il busto della regina Cleopatra, vissuta mille anni dopo.
Dopo la consultazione e lo studio di antichi papiri la scoperta è stupefacente quanto inquietante: Ramses aveva bevuto un elisir ottenendo l'immortalità, e si era poi innamorato di Cleopatra. Ma quel che è peggio è che ora è tornato, deciso più che mai a ricongiungersi alla sua amata.
"Un romanzo denso di erotismo e di delizioso inebriante terrore".
Direi che le parole poste in prima copertina, rispecchiano alla perfezione l'anima di questo romanzo. Bellissimo!
E' un continuo crescendo di avventure e misteri che si intrecciano, avvinghiando il lettore alle pagine e immergendolo in una storia che merita di essere letta dagli amanti del genere e non. Dico questo perchè la componente horror c'è, ma non va a scapito dell'azione, della suspance, della passione che muove ogni personaggio.
L'idea di immortalità e l'elisir che può donarla porterà ognuno sulla medesima strada, animadolo dei sentimenti più svariati. Odio, amore, vendetta, cupidigia, invidia. Personaggi vivi, ognuno caratterizzato alla perfezione e un'ambientazione assolutamente suggestiva, resa tale grazie all'abilità della Rice che non si smentisce neppure questa volta nel creare dei background a dir poco perfetti.
L'antico Egitto e tutta la sua magia rivive in Ramses il Dannato, l'uomo che non è mai morto per amore e che per amore farà la scelta che porterà alla conclusione del romanzo.

Estratto
(© Tea su lic. Longanesi - pag. 126, 127)

Adesso cominciava la grande avventura. Sarebbero usciti insieme. Voleva mostrare a Ramses il Grande il XX secolo. Stava vivendo il momento più entusiasmante della sua vita.
Quando aprì la porta lui le prese la mano. Poi senza preavviso la strinse a sè. Ebbe di nuovo l'impressione che volesse baciarla e all'improvviso la sua eccitazione si mutò in terrore.
Ramses se ne accorse, si bloccò, allentò lievemente la presa sulla sua mano e la resse con delicatezza. Poi si chinò a baciarla con deferenza e le lanciò un sorriso malizioso.
Come poteva resistergli in nome di Dio?
"Vieni andiamo. Il mondo ci aspetta!" disse. Passava in quel momento una carrozza. Julie agitò subito la mano e lo spronò con una piccola spinta.
Si era fermato. Guardava in alto e in basso lungo al strada ampia, osservava le case con le balconate di ferro e le porte massicce, le finestre con le tende di pizzo, i camini fumanti sui tetti.
Che vitalità, che entusiasmo, che sincero interesse mostrava per ogni cosa. Face un passo rapido e le andò vicino, poi montò con lei in carrozza.
A Julie venne in mente che in tutta la vita non aveva mai visto neppure un briciolo di quell'entusiasmo nel suo amato Alex. Una constatazione che un po' la rattristò, non tanto perchè stesse davvero pensando ad Alex, ma perchè per la prima volta intuì che il suo vecchio mondo stava sbiadendo con incredibile rapidità e che la realtà non sarebbe mai più stata la stessa per lei.

Share


Titolo originale

the mummy

Casa Editrice 
Tea su licenza Longanesi

Genere
horror

Prezzo € 8,60

Pagine  474