Crea sito
Cell di Stephen King

A cura di Ema 

La prossima chiamata a cui rispondi... potrebbe essere l'ultima

L'ultimo Romanzo del "Re del Brivido" ci mette di fronte ad un tema quanto mai attuale soprattutto nel nostro Belpaese: lo strapotere dei telefoni cellulari.
La storia č strutturata secondo lo stile classico di King, un misto di soprannaturale e un ipotetico scenario da "fine del mondo".
In un 1° Ottobre come tanti, d'improvviso si scatena il panico e la confusione tra le persone che popolano la cittā di Boston, trasformando esseri umani in bestie assassine.
Tutto avviene in un istante, ma le persone che non sono vittime di questa follia ci mettono poco o niente a capire che tutto questo č stato scatenato da una sorta di Impulso uscito dai cellulari.
Attraverso una sottile ironia, ma anche con un duro tono di condanna, Stephen King descrive la societā americana schiava del piccolo apparecchio tascabile, puntando soprattutto sugli adolescenti e sui giovani. Le poche persone sfuggite alla "riprogrammazione" sono infatti per la maggior parte anziani o bambini, gli uni troppo stanchi di tecnologie, gli altri troppo innocenti per diventarne schiavi. I protagonisti della storia sono invece eterogenei come etā ed estrazione sociale, ma dotati di carisma e straordinarie capacitā di adattamento.
Il Nuovo Mondo come viene configurato da King č una sorta di Macrostormo di esseri umani schiavi del cellulare, il cui cervello debole č stato riprogrammato da capo, come se fosse l'Hard Disk di un Computer.
Non ci sono colpevoli, non vengono svelati i responsabili e nemmeno ci viene detto cosa ne sarā del mondo all'alba di una simile sciagura.
Stephen King, al contrario di autori "scenografici" come ad esempio Dan Brown, non cade quasi mai nel banale e non sente il bisogno di concludere la sua storia con un finale "per accontentare il pubblico".
Un romanzo da leggere e gustare, un libro che attraverso un'ottima trama riesce anche a far riflettere su se stessi e sui mali del 21° secolo.
Uno Stephen King ritrovato, ma non ancora ai suoi livelli eccelsi.


Commenti (0)
Share

Titolo originale
Cell

Casa Editrice 
Sperling & Kupfer, 2006

Genere:
horror, thriller

Pagine 503