Crea sito
  Fanta Letture: AUTORI - RECENSIONI - CONSIGLI

 




HOME PAGE
...il piacere della lettura

 

L'ERETICO di Alan D. Altieri
Magdeburg: L'Eretico (Vol. 1 della trilogia Magdeburg)
Ed.Corbaccio 2005
Generi: Storico/azione/fantasy
Ambientazione: Europa, 1630 - Guerra dei 30 anni
A cura di Russell

Nota introduttiva: Questo romanzo di Altieri stravolge completamente le ambientazioni tipiche della sua narrazione, pur trasferendo nel passato molti dei suoi elementi caratteristici. Viene erroneamente catalogato come fantasy (pur non considerandolo tale, lo troverete probabilmente in quello scaffale nelle librerie), ma in realtà l'elemento magico è assente e vi sono solo episodi marginali di soprannaturale (ammesso che di soprannaturale effettivamente si tratti).
Un'avvertenza va fatta agli aspiranti lettori: la violenza contenuta in questo libro è veramente tanta, quindi se ne consiglia la lettura a un pubblico consapevole (consapevole anche del fatto che non vi è nessuna apologia della violenza stessa).

Germania. Turingia, 1630. Il cuore nero dell'Europa.
E' il Giorno dei morti a Wolfengrad: nella piazza del villaggio devastato dalla guerra eterna e dalla pestilenza sta per compiersi un efferato delitto, uno dei tanti compiuti in nome della fede. Dal nulla emerge un misterioso viandante in nero. Nessuno sa chi sia, perché si arrivato a Wolfengrad, ne cosa stia cercando.
Sempre in Germania, nelle rovine di un antico e poderoso castello, il principe cattolico Reinhardt Von Dekken "battezza" il suo progetto di dominio sulla nazione tedesca.
Fiume Elba, verso Magdeburgo, la città della Vergine: il misterioso Osservatore, rappresentante del Cardinale Richelieu, intraprende il suo viaggio nelle tenebre.
Monastero di Kolstad: madre Erika raccoglie il coraggio per affrontare i suoi incubi spaventosamente reali.
Sono questi i quattro personaggi cardine attorno a cui ruota la storia narrata nel primo volume della saga Magdeburg.
Attorno a loro si muovono personaggi affascinanti e misteriosi: giovani accusate di stregoneria, soldati, inquisitori, ecclesiastici dal passato oscuro, capitani di ventura (o di sventura), e alti prelati vaticani.
Le storie si intrecciano attraverso intrighi e battaglie, mentre l'autore ci rivela a poco a poco il passato di tutti i personaggi coinvolti e le loro storie apparentemente separate si avvicinano lentamente.
Il tutto è narrato con dovizia di particolari e ricercatezza nel descrivere le armature, le armi, gli stendardi, miscelando sapientemente personaggi di fantasia con personaggi storici.
La tipica cura nel descrivere gli armamenti e le tecniche di combattimento che Sergio Altieri pone nei suoi romanzi è ritrovata anche in questo, pur trasposta nel diverso contesto temporale, così come merita una menzione particolare la ricostruzione storica della Guerra Dei Trent'anni e del rapporto delicato tra le due fedi, protestante e cattolica, e la politica.
Ci sono poi altri elementi che andrebbero menzionati e che aggiungono diversi piani di lettura al romanzo, ma sono strettamente collegati ai numerosi colpi di scena presenti, e quindi risulta impossibile farne anche un seppur minimo accenno.
Ma attenzione, in quest'epoca non ci sono cavalieri in armatura scintillante: il marcio si annida ovunque, nell'animo degli uomini e sul metallo delle corazze, la Malattia imperversa per l'Europa e non esistono freni alla decadenza.
Questo è uno dei periodi più neri della storia del nostro continente.
Nient'altro che guerra.
Per trent'anni si estende a macchia d'olio, se ne perde di vista la causa...non se ne vede la fine. Altieri é bravissimo nel descriverci tutto questo, e nel farlo come sempre non ci risparmia nulla: in questo viaggio vediamo quello che vedevano i personaggi che popolavano quell'Europa e credetemi, non è quasi mai piacevole.
Nessun crimine ci viene risparmiato, nessuna devastazione viene taciuta. Eppure (o forse proprio per questo) il libro affascina.
Nonostante la crudezza delle scene, si è trascinati avanti nella lettura, dalla curiosità, dalla voglia di sapere a che cosa porterà quest'intreccio di destini e di storie; curiosi di vedere se dal cuore della tenebra e della devastazione rinasceranno la speranza e l'amore.
Il ritmo è sempre sostenuto, mentre la narrazione è portata avanti con corti capitoli ognuno dei quali segue il cammino di un personaggio, intervallati da flashback riguardanti l'oscuro passato dei protagonisti.
Bisogna aggiungere in conclusione che il libro in quanto primo volume di una trilogia resta sospeso nel finale e quindi è bene anticipare un finale che per forza di cose lascerà l'amaro in bocca al lettore.
Poi arriverà "La Furia" e travolgerà ogni cosa...

Estratto dal primo capitolo: http://www.fantasymagazine.it/anteprime/5632/

Trilogia Magdeburg
1. L'Eretico
2. La Furia
3. Il Demone

HANNO DETTO
"Se Alan D. Altieri fosse una macchina sarebbe una macchina da guerra. I suoi romanzi non si limitano a 'procedere': marciano a passo cadenzato mettendo a ferro e fuoco l'immaginazione del lettore. Come Magdeburg L'eretico, che ci trascina in un'inquietante vicenda di sangue, odio, fanatismo e lotta per il potere. È l'Europa del Seicento, ma potrebbe benissimo essere il mondo di oggi"
Carlo Lucarelli



torna alla pagina precedente

Avventura :: Classici :: Horror :: Narrativa :: Ragazzi :: Rosa :: Thriller
Questo sito non è a scopo di lucro, ma ha il solo fine di promuovere titoli e autori; le immagini utilizzate sono © dei rispettivi proprietari e/o case editrici, così come i commenti e le recensioni, che sono opinioni personali e non possono essere in alcun modo riprodotti, salvo richiesta al legittimo proprietario. Il copyright del logo lo trovi QUI.