Crea sito
  Fanta Letture: AUTORI - RECENSIONI - CONSIGLI

 




HOME PAGE
...il piacere della lettura

 

L'OSPITE di Stephenie Meyer
Titolo originale: The Host
Rizzoli, 2008
Pagine 450
A cura di Mary C.

Gli umani hanno perso e gli alieni (specie di parassiti che si attaccano al cervello del loro ospite) hanno posseduto gli umani. La voce narrante è proprio uno di questi alieni che con molta difficoltà cerca di imparare ad avere un corpo. Sapeva che avrebbe dovuto affrontare cose come: emozioni, sensi, sogni, menorie...ma non sapeva che avrebbe avuto una difficoltà in più: l'anima umana del suo corpo infatti rifiuta di andarsene e laciare a lui il posto. No, Melanie, non vuole andarsene e invece giorno e notte bombarda l'alieno con i suoi sentimenti e ricordi sull'uomo che ama: Jared, che è riuscito a sfuggire agli alieni e vive da fuggitivo. E l'alieno è incapace di separsi dal corpo e dall'anima di Melanie e inizia a provare gli stessi sentimenti per Jared. Così, alleati nonostante tutto, l'alieno e Melanie, si mettono in cerca di Jared.

Posto che trovo la copertina americana molto più bella che non quella italiana e avrei preferito non la modificassero, la mia recensione di questo libro è molto positiva.
L'ho letto tutto d'un fiato e sono rimasta molto soddisfatta.
Lo stile usato dall'autrice ricorda quello di Twilight, semplice, chiaro e scorrevole. Da lettrice a volte apprezzo stili più complessi, ma lo stile della Meyer benchè semplice, rimane comunque toccante e questa sua semplicità aiuta la chiarezza e la scorrevoleza del testo. Soprattutto in questo romanzo, dove all'inizio il lettore si sente disorientato, poichè ci catapulta subito in un mondo molto diverso da quello attuale.
La terra è stata invasa già da circa sei anni, tutti i corpi sono stati già presi dai parassiti alieni, ora il pianeta è loro, solo pochi umani ribelli rimangono, e devono nascondersi. Poichè, benchè gli alieni siano pacifici (non credono che impadronirsi dei corpi altrui sia una violenza), alcuni di loro sono incaricati di ritrovare ogni corpo umano e portarlo ai medici perchè diventi spite di un alieno.
Il romanzo inizia con Wanderer un'aliena, che si risveglia nel suo corpo umano; il corpo era di una ribelle Melanie, appena catturata, che era riuscita a sfuggire per anni agli alieni. La polizia aliena spera che Wanderer ora possa accedere alle memorie della sua ospite a aiutare la cattura di altri ribelli. Ma Wanderer non è sola in quel corpo, l'anima di Melanie è forte e resiste, parla all'aliena e la investe di memorie(pur senza rivelare cose che potrebbero mettere in pericolo gli altri ribelli). L'aliena all'inizio cerca di resistere, ma poi piano piano capisce ciò che spinge Melanie, i sentimenti dell'umana diventano i suoi e si innamora dell'uomo delle memorie di Melanie. Ptrima di allora tutti i pianeti invasi dagli alieni non erano mai stati abitati da esseri così ricchi di individualità e sentimenti, era stta un fiore, un pipistrello, un a specie di delfino.....ma è veramente giusto togliere il corpo a questi esseri, rubare le loro vite? Questi dubbi, ma soprattutto i sentimenti che sente dentro di lei, spingeranno Wanderer a cercare l'uomo di Melanie , Jared per aiutarlo nella lotta.... Non vi rivelo altro della trama, per non rovinarvi la sorpresa, ma molte cose accadranno a Melanie e a Wanderer, benchè il romanzo sia piuttosto statico. Memorabile la scena in cui Jared bacia Wanderer per cercare di scoprire se Melanie è effettivamente dentro di lei... solo che Melanie si ingelosisce, riesce per un momento a riprendere il controllo di un suo braccio (grazie al fatto che Wanderer è parecchio distratta) e gli dà un pugno in faccia. Jared finisce steso a terra e scoppia a ridere felice affermando che ora è veramente sicuro che Melanie è ancora nel suo corpo insieme all'aliena.
Comunque in generale nel romanzo c'è poca azione, ma molta introspezione. Niente navi spaziali o laser. Tutta la storia è raccontata dal punto di vista di Wanderer, il che fa entrare il lettore nella sua testa, insieme a lei e Melanie. Tanti sentimenti, tanti problemi legati alla diversità, tanti dubbi su come poter convivere con qualcuno estraneo al nostro mondo, per un romanzo delicato come il petalo di un fiore ed altrettanto toccante.

 


torna alla pagina precedente

Avventura :: Classici :: Horror :: Narrativa :: Ragazzi :: Rosa :: Thriller
Questo sito non è a scopo di lucro, ma ha il solo fine di promuovere titoli e autori; le immagini utilizzate sono © dei rispettivi proprietari e/o case editrici, così come i commenti e le recensioni, che sono opinioni personali e non possono essere in alcun modo riprodotti, salvo richiesta al legittimo proprietario. Il copyright del logo lo trovi QUI.