Crea sito
Cinder di Marissa Meyer

A cura di Silvia (03/2012)
Voto:


Quando mi sono avvicinata alla lettura di "Cinder" pensavo d'imbattermi nel più classico degli young adult, con continue strizzate d'occhio alla favola di Cenerentola e una serie di inevitabili stereotipi: la protagonista sfortunata, la matrigna cattiva, le sorellastre, il principe, il ballo... be' mi sbagliavo, almeno in parte. Perchè è vero che tutti questi elementi non mancano, ma è anche vero che sono inseriti in uno scenario privo di quell'incanto tipico della favola per antonomasia.
In "Cinder" si respira la disillusione nata in primo luogo dal contesto in cui la storia è inserita. Siamo nel futuro, 126 anni dopo la IV Guerra Mondiale e la Terra è alla deriva. La tecnologia in continua evoluzione non è riuscita a sopperire a una crisi economica e politica che sembra non trovare uno sbocco e dare il giusto respiro a una popolazione che deve combattere quotidianamente contro una malattia che non lascia scampo, la letumosi. In Cina, a Nuova Pechino, una città ulteriormente scossa per l'ormai imminente morte dell'imperatore a cui succederà il giovane Principe Kaito, conosciamo Cinder, la nostra giovane protagonista.
Adesso non pensate che la storia sia già stata scritta, e che tutto quello che v'immaginate succederà. Non aspettatevi troppi turbamenti amorosi e nemmeno il riscatto di Cinder grazie alla mano tesa del principe delle favole. Non aspettatevi niente e godetevi il libro, perchè vi assicuro, saprà stupirvi.
Cinder non è la solita eroina delle fiabe, ma una ragazza pratica e indipendente trattata come un reietto dalla sua famiglia, oltre che dall'intera comunità, perchè in una scala gerarchica lei risiede nel gradino più basso. Quello dei cyborg. Costituita dal 36,28% di parti robotiche Cinder non ricorda niente del suo passato e com'è ovvio che sia la rivelazione di quei ricordi sarà la chiave di volta dell'intero romanzo. Ma per ora Cinder non ha nessuno, è sola. Completamente sola. Non ci sono uccellini a svegliarla la mattina o topolini a cucirle l'abito per il ballo. Scordiamoci anche la Fata Madrina e l'incantesimo della mezzanotte. Cinder non sogna nemmeno un futuro con il Principe, per lei i sogni non son desideri, lei vuole solo scappare da quella prigione che è la sua casa e la sua vita.  
Ma un male ancora più grande incombe sulla Terra.
La Regina della Luna è pronta a dichiarare guerra a meno che non sia incoronata imperatrice grazie al vantaggioso matrimonio con Kai, il quale, per il bene del suo Paese, è disposto a tutto... Può il destino di un intero Pianeta gravare sulle spalle di una ragazza cyborg senza un passato nè tanto meno un futuro? Ovviamente sì...

"Cinder" ha saputo spiazzarmi, lo ammetto, soprattutto se penso che si tratta dell'esordio di Marissa Meyer, un'autrice giovane, ma piena di talento e fantasia. Nonostante una serie di avvenimenti prevedibili, altri sono stati del tutto inaspettati e questo ha reso il romanzo un buon romanzo. Perfetto per chi ama le rivisitazioni delle favole, ma capace d'intrattenere anche un pubblico ben più vasto.
Scritto in terza persona, alternando i punti di vista di Cinder e Kai, pecca solo per la scarsa caratterizzazione di alcuni personaggi (forse uno stile un po' più ricco avrebbe aiutato?), puntando tutto sullo sviluppo della trama. Ma confido nel seguito, anzi, nei seguiti. Per ora mi sento solo di consigliarlo!


Serie "Cronache Lunari"
1. Cinder - Cinder
2. Scarlet - previsto per il 2013
3. Cress
4. White

video intervista a Marissa Meyer (2012)


Commenti (3)
Share

Titolo originale
Cinder 

Casa Editrice 
Mondadori, 2012

Genere:
Fantascienza,
young adult

Prezzo € 17,00
Pagine 395

Vota anche tu!