Crea sito
Borderlands - la conquista impossibile di John Shirley

A cura di Gianfranco F. (01/2014)
Voto: 


Siete pronti a imbracciare un fucile e a far saltare qualche cervello mentre ve la ridete di brutto? Bene, allora siete nel posto giusto, perché ragazzi, John Shirley anche in questo secondo capitolo ha dato vita a una spettacolare girandola di morte e ironia aggiungendo nuovi elementi all'incredibile mondo di borderlands. 

Fin dalle prime pagine ritroviamo il caro vecchio Roland, colui che ha fatto del saccheggio un'arte, intento a pianificare il colpaccio del secolo con il suo grande amico Mordecai, nella speranza di poter appendere al chiodo i panni sporchi del mercenario. L'obiettivo è un sito di crystalik dal valore incommensurabile che dovrebbe sistemarlo a vita... sì, dovrebbe, peccato che per raggiungere questo famigerato tesoro si debba attraversare la base dell'esercito degli Psycho, che si dice sia controllata da una dea... be', buona fortuna Roland e compagni! Vedere come riuscirete a cavarvela sarà un vero piacere! 

Non voglio addentrarmi troppo nella trama, ma sappiate che ci aspettano delle belle novità. Partiamo con due new entry che i fan del videogioco conosceranno di certo: Mordecai e Brick, le facce opposte della stessa medaglia, due personaggi completamente diversi sotto ogni punto di vista, se non fosse che entrambi hanno abbracciato la fede dei mercenari.
Mordecai è fantastico. Con il suo fucile da cecchino in spalla e un falco al seguito, è un perfetto border-man, ma il meglio lo da nelle situazioni di pericolo, perché quando c'è da mettere a rischio la pellaccia, lui che fa? Dietro front °__°
Ma il suo spirito allegro e a tratti superficiale è indispensabile e in perfetto stile bordelands, guai se non ci fosse, Mordecai è un mito!
Brick invece è una montagna di muscoli che affronta i pericoli "corpo a corpo" o con armi non propriamente maneggevoli, e nonostante le apparenze potrebbero suggerire il vecchio detto "tutto muscoli e niente cervello" qui siamo fuori strada. Brick di cervello ne ha eccome, è piuttosto furbo e nonostante in alcuni momenti la rabbia s'impossessi di lui e lo faccia sbroccare, è molto più serio di Roland, il nostro indiscusso protagonista.  Diciamo che il loro è un connubio esplosivo, e ne vedremo delle belle!

Tra scenari ultraplanetari e avventure mozzafiato, John Shirley dimostra ancora una volta di saper scrivere romanzi con una chiara impronta cinematografica, alternando fasi di azione ad altre più riflessive, senza mai perdere la sua inconfondibile verve comica. E questa volta ci fa anche commuovere, raccontando di un amore triste e impossibile da tenere nascosto agli occhi del Pianeta, ma si sa, certi segreti sono fatti per essere svelati, soprattutto in un libro. 

Allora, pronti per salire a bordo? Vi assicuro che con Shirley si parte subito alla velocità della luce, già il prologo fa una panoramica talmente chiara di cosa ci aspetta che ci si ritrova subito prigionieri di questo incredibile mondo.
Non mi resta che armarmi fino ai denti e prepararmi per il terzo capitolo.


Saga Borderlands

1. Borderlands, il caduto
2. Borderlands, la conquista impossibile
3. Borderlands, gunsight (uscita prevista nel 2014)


Commenti (0) 
Share


Titolo originale
borderlands: unconquered

Casa Editrice 
Multiplayer.it, 2013

Traduzione
Francesco Bianchini

Genere
fantascienza

Pagine 288
Prezzo € 15,00