Crea sito
  I Classici: AUTORI - RECENSIONI - CONSIGLI

 


Frankenstein - Copyright by Newton



HOME PAGE
...il piacere della lettura

FRANKENSTEIN di Mary Shelley
Pubblicato nel 1818
Genere: horror/gotico


* A cura di Silvia [12/09/2004]
Sicuramente un capolavoro della letteratura classica. Un romanzo gotico carico di significati che vede protagonista un uomo nell'intento di sfidare le leggi della vita e della morte. Molteplici i temi trattati, primo fra tutti quello del "diverso". Lo scienziato Victor Frankenstein, durante un folle esperimento, creerà un mostro, deforme sia fisicamente che psicologicamente, il quale subirà il rifiuto della gente a causa del suo aspetto. Nel momento stesso in cui capirà che gli sono preclusi l'amore e l'amicizia, deciderà di vendicarsi. E chi colpire, se non colui che gli ha donato questa esistenza infame e inutile? La Creatura (per tutto il libro non avrà un nome, altro diritto che gli viene negato, altro motivo di dolore e rabbia) si trasformerà in un assassino violento, crudele e spietato, ma dietro a tanto odio si nasconderà sempre il desiderio impossibile di essere amato da qualcuno.
Incredibile come Mary Shelley, a soli diciotto anni, abbia potuto scrivere un romanzo intramontabile e attuale come questo. Sembra che l'ispirazione le sia venuta nel 1816 durante un ritrovo sul lago di Ginevra con altri promettenti scrittori, tra cui Byron. Il successo fu immediato e forse anche inaspettato; il fatto che la Shelley fosse una donna era un punto decisamente a suo sfavore. Invece il pubblico apprezzò subito questo romanzo così innovativo per l'epoca, e già nel XIX secolo inizirono le prime rappresentazioni teatrali.
Oggi, a quasi due secoli di distanza, continua a essere fonte di ispirazione per film, fumetti, parodie, spettacoli, ed è sempre una delle opere più lette in tutto il mondo.
Una cosa è certa. Non può mancare dalla libreria di nessuno!


* A cura di Ema [04/08/2006]
Struggente, drammatico, crudele.
Un Romanzo Horror entrato a pieno merito tra i classici di ogni tempo.
L'uomo è malvagio per natura? Per Mary Shelly non è così, e infonde nella sua Creatura, nata da un blasfemo esperimento, umanità, delicatezza, amore.
In una sorta di reminescenza pirandelliana, la Creatura di Victor Frankenstein, dopo aver tantato invano di trasmettere il calore del suo cuore al mondo, si rassegna a rientrare nel ruolo che gli è stato assegnato dal Destino, il ruolo di Mostro spietato.
Dopo ver conosciuto nient'altro che disprezzo e abbandono, crudeltà e rifiuto, la Creatura inizia ad agire come tutti si aspettano, diventando un terribile e vendicativo assassino.
In questo splendido romanzo, accanto a immagini crude e violente si accostano passaggi di una dolcezza e di una tenerezza da mozzare il fiato, momenti in cui la Creatura si confonde con lo splendido paesaggio naturale di boschi e pianure, rimanendone incantata.
Un romanzo femminile insolito e sorprendente per il periodo, una storia indimenticabile sull'uomo e sulla vita.


FILMOGRAFIA
Immensa la produzione cinematografica che trae spunto dal mostro di Frankenstein.
Di seguito la filmografia in ordine cronologico.

· Frankenstein di Mary Shelley, 1994 di Kenneth Branagh FILM
· Frankenstein oltre le frontiere del tempo, 1990 di Roger Corman
· Lo strano caso del Dottor Frankenstein, 1988 di Deborah Roberts
· The vindicator, 1986 di Jean-Claud Lord
· Transylvania 6-5000 - Una notte in Transylvania, 1985 di Rudy di Luca
· La sposa promessa, 1985 di Franc Roddam
· Frankenstein 90, 1984 di Alan Jessua
· Victor Frankenstein, 1977 di Calvin Floyd
· Frankenstein all'italiana - Prendimi, straziami che brucio di passione, 1974 di Armando Crispino
· Frankenstein Junior, 1974 di Mel Brooks FILM
· Il mostro è in tavola...Barone Frankenstein, 1974 di Anthony M. Dawson
· Frankenstein e il mostro dell'inferno, 1973 di Terence Fisher
· Frankenstein: the true story, 1973 di Jack Smight
· Frankenstein - 1980, 1973 di Mario Mancini
· Il castello della paura, 1973 di Robert H. Oliver
· Dracula contro Frankenstein, 1971 di Al Adamson
· Lady Frankenstein, 1970 di Mel Welles
· Gli orrori di Frankenstein, 1970 di Jimmy Sangster
· Distruggete Frankenstein!, 1970 di Terence Fisher
· La maledizione di Frankenstein, 1967 di Terence Fisher
· Jesse James meets Frankenstein's daughter, 1966 di William Beaudine
· Frankenstein alla conquista della terra, 1965 di Inoshiro Honda
· La rivolta di Frankenstein, 1964 di Freddie Francis
· Frankenstein 1970, 1958 di Howard W. Koch
· La figlia di Frankenstein, 1958 di Richard E. Cunha
· La vendetta di Frankenstein, 1958 di Terence Fisher
· La strage di Frankenstein, 1958 di Herbert L. Strock
· La maschera di Frankenstein, 1957 di Terence Fisher
· Il cervello di Frankenstein, 1948 di Charles Barton
· House of Frankenstein, 1944 di Erle K. Kenton
· Frankenstein contro l'uomo lupo, 1943 di Roy W. Neill
· Il terrore di Frankenstein, 1942 di Erle K. Kenton
· Il figlio di Frankenstein, 1939 di Rowland V. Lee
· La moglie di Frankenstein, 1935 di James Whale
· Frankenstein, 1931 di James Whale FILM
· Il mostro di Frankenstein, 1920 di Eugenio Testa
· Life without soul, 1915 di Joseph W. Smiley
· Frankenstein, 1910 di J.Searle Dawley


Frankenstein di Mary Shelley
locandina

FRANKENSTEIN DI MARY SHELLEY
titolo originale: Mary Shelley's Frankenstein
regia: Kenneth Branagh
USA 1994
con: Kenneth Branagh, Robert De Niro, Helena Bonham Carter,

Ultima trasposizione cinematografica sul mito di Frankenstein, decisamente fedele al libro della Shelley.


Frankenstein Junior
locandina

FRANKENSTEIN JUNIOR
titolo originale: Frankenstein junior
regia: Mel Brooks
USA 1974, b/n
con: Gene Wilder, Peter Boyle, Marty Feldman, Teri Garr, Madeline Kahn, Cloris Leachman

Il nipote del dottor Frankenstein, Frederic (Wilder), torna nell'antica dimora del suo antenato e scopre il laboratorio, teatro di terribili esperimenti. Con l’aiuto dell'assistente Igor (Feldman - indimenticabile la gobba che si sposta!) e della bionda Inga (Garr), tra una gag e l'altra, creerà anche lui una creatura(Boyle). Il risultato non sarà quello sperato...pauroso? No, divertentissimo! Il capolavoro comico sul mito di Frankenstein, la parodia meglio riuscita su un classico dell'orrore, e probabilmente anche il più bel film di Mel Brooks (scneggiato con Wilder)!


Frankenstein
locandina

FRANKENSTEIN
titolo originale: Frankenstein
regia: James Whale
USA 1931
con: Mae Clarke, Colin Clive, Edward Van Sloane, Frederick Kerr, Dwight Frye, Boris Karloff, John Boles.

Un giovane studente di medicina costruisce una specie di essere umano che sparisce misteriosamente, per poi ricomparire alla vigilia delle nozze del dottore. In quest'occasione si guarda allo specchio e sconvolto dalla sua immagine scappa, per poi ritornare e insidiare la promessa. Il dottore però lo affronta e il mostro, commosso dall'amore tra i due, sparisce definitivamente.
Prima versione cinematografica, dalla trama abbastanza simile all'opera letteraria tranne che per il finale, in cui il mostro, commosso dall'amore che lega il suo creatore alla promessa sposa, fugge, sprendo per sempre. Questo "happy end" adattato da Whale, risulta in netto contrasto con i toni cupi dell'intera pellicola.

| torna alla pagina precedente |

Avventura :: Fantasy :: Horror :: Narrativa :: Ragazzi :: Rosa :: Thriller
Questo sito non è a scopo di lucro, ma ha il solo fine di promuovere titoli e autori; le immagini utilizzate sono © dei rispettivi proprietari e/o case editrici, così come i commenti e le recensioni, che sono opinioni personali e non possono essere in alcun modo riprodotti, salvo richiesta al legittimo proprietario. Il copyright del logo lo trovi QUI.