Crea sito
Chéri di Colette

A cura di Silvia  (09/2012)
Voto:

[contiene spoiler]
È il 1920 quando su La Vie Parisienne esce Chéri, la prima puntata di un'opera che solo l'anno dopo verrà pubblicata nella sua interezza. Colette è raggiante, ama questa storia scritta in una sola estate, e a ragione, dal momento che le pagine del suo romanzo vivranno in eterno.

Lea e Chéri sono amanti da 6 anni, ma la differenza d'età è un ostacolo che entrambi sanno di non poter raggirare. Quando Chéri annuncia che si sta per sposare e che è il momento di dirsi addio Lea capisce: era solo questione di tempo. D'altronde una donna di 49 anni cosa può aspettarsi da un giovane venticinquenne pigro, frivolo e abituato a crogiolarsi nei vizi?
Eppure la lontananza rafforzerà quel sentimento solo apparentemente superficiale e che non conosce regole. Più volte Chéri si ritroverà a camminare sotto la finestra di Lea e allo stesso tempo la donna dovrà armarsi di tutta la sua forza per non crollare davanti alla sua cerchia di amiche che non manca di aggiornarla sulle gioie matrimoniali del giovane.

La consapevolezza che forse si sono sempre amati, combacierà con la fine definitiva della loro storia. Quando Lea si rispecchierà negli occhi di Chéri e non vedrà più la donna desiderata e amata con passione che lui l'ha fatta sentire, saprà dire basta. Forse con sollievo per entrambi.
In questo romanzo Colette dà grande dignità a un amore ben poco convenzionale, ma soprattutto fa spiccare, forte e meravigliosa, la figura di una donna che ama i piaceri della vita e che accetterà tutto, tranne la pietà. Lea rappresenta un po' tutte le donne di oggi, quelle donne che prima o poi dovranno fare i conti con il tempo che passa e non tanto con l'età anagrafica, ma con la delusione di non essere più l'oggetto del desiderio di un uomo, ma solo l'amica, la confidente, la madre.

Al contrario Chéri rappresenta tutti quei giovani che non vogliono crescere, che nella loro donna cercano una persona che li guidi non solo verso i piaceri del letto, ma anche nella vita. Chéri si fa più volte prendere per mano da Lea, cullare dalle sue braccia come un bambino, accarezzare i capelli come una madre potrebbe fare. Quando arriva il momento di crescere si sente smarrito e solo. Ha una moglie della sua età, è ricco, ha un ruolo nella società, ma 6 anni con Lea non si cancellano in un giorno. D'altronde, donne come lei, piene di fascino, saggezza, capaci di abbandonarsi a un , ma anche di respingere con un no, forse si trovano solo nei romanzi... 

Leggetelo, apparentemente sembra un romanzo fortemente esteta e a tratti superficiale, ma racconta il riverbero degli anni che passano e i suoi imprevedibili risvolti, in un connubio quasi perfetto di infantilismo e discernimento.


Commenti (5)
Share


Titolo originale
Chéri

Casa Editrice 
Varie

Genere
drammatico

Pagine  150 ca